sabato 3 giugno 2017

Non sono in letargo

E' da molto che non aggiorno queste pagine.
Non per pigrizia nè per scarsità di idee.
Purtroppo, nemmeno per scarsità di stimoli.
La mia fame di corde è insaziabile. 
La mia sete di scudisciate inestinguibile.
Sia date che prese.
Ma la vita mi porta sempre più lontano dalla possibilità concreta di vivere ore preziose di assoluta completezza.
E questa lontananza non implica cattiva qualità di vita, anzi, tutt'altro.
Vivo a Bologna e mi godo i frutti del successo professionale e familiare dopo anni di angustie in Italia Meridionale.
E non ho più nessuna voglia di virtualità.
Nessuna.
Di tanto in tanto le circostanze mi permetterebbero qualche giorno di fila in cui mimetizzare ed assorbire depilazione e segni.
Ecco, mi piacerebbe che una o più persone di fiducia potessero costruire con me una piccola famiglia dom sub in cui praticare una, massimo due volte, l'anno.
E' questo il mio obiettivo, per cui sto meditando.
Meditando, perchè non sto facendo niente di concreto per realizzarlo.
La Persona a cui sono legato da un rapporto di sottomissione non ha modo di assecondare questa mia necessità di sapere che, come l'alternanza giorno notte, quando sarò libero a Bologna ci sarà automaticamente tempo e spazio per il BDSM.
Ecco, quindi, il motivo del mio silenzio.
In poche parole: non so da dove cominciare senza ricominciare dai 'soliti' annunci e tutta la lunghissima trafila per arrivare a stabilire un contatto di fiducia.
Tutto qua.
Idee?

Nessun commento: